L’età giusta per avere un bambino?

 

Molti fattori giocano un ruolo qui, compreso lo stato di salute attuale e la vicinanza alla menopausa. Al Feskov Human Reproduction Group, sanno tutto su tali punti punti. E anche sui metodi riproduttivi efficaci (FIVET, maternità surrogata, donazione), quali aiutano ogni coppia a diventare genitori felici. 

Età e successo della gravidanza

La verità è che c’è un orologio biologico e sta ticchettando. Inizia quando appaiono le prime mestruazioni e si ferma quando arriva la menopausa. Con il passare del tempo, le possibilità di una gravidanza di successo diminuiscono. Man mano che l’offerta di ovuli e la loro qualità diminuiscono e i livelli ormonali cambiano.

La pubertà inizia con 300.000-500.000 ovuli. E scende a 25.000 all’età di 37 anni. Continua a scendere fino a 1.000 all’età di 51 anni.

La probabilità di rimanere incinta naturalmente dopo un anno di tentativi:

  • fino a 30 anni — 85%;
  • 30 anni — 75%;
  • 35 anni— 66%;
  • 40 anni — 44%.

Come vediamo, che dai 20 ai 30 anni, le possibilità di rimanere incinta sono 1 su 4. Ed entro i 40 anni, solo 1 donna su 10 sarà in grado di farlo.

Anche le donne dopo aver utilizzato la tecnologia di riproduzione assistita hanno la tendenza a diminuire le nascite con l’età:

  • Fino a 35 anni — 31%;
  • 35— 37 anni — 24%;
  • 38-40 anni — 16%;
  • 41-42 — 8%;
  • over 43 — solo il 3%.

Quindi, non importa come la si guardi, l’età conta quando si vuole avere un bambino. Anche se tutto, di fatto, è individuale.

Quando è troppo tardi?

La menopausa è la cessazione del ciclo mestruale (per un periodo di un anno o più). La maggior parte delle donne raggiunge questo periodo tra i 40 e i 50 anni. L’età media della menopausa è di 51 anni. Quindi, è abbastanza possibile rimanere accidentalmente incinta anche a 50 anni

Certamente non sarà facile. Ma il fatto che sia possibile è un fatto.

Prima che il ciclo mestruale si fermi completamente, arriva un tempo preliminare – la perimenopausa. Quando gli intervalli tra le mestruazioni aumentano, diventano irregolari. Generalmente, le donne entrano in perimenopausa intorno ai 45 anni. Alcuni anche a 35 anni. Durante questo periodo, la gravidanza è ancora possibile, ma più difficile da ottenere.

Naturalmente, tutti hanno sentito storie incredibili di donne in età avanzata che sono rimaste incinte e hanno partorito con successo. Per esempio, una donna indiana di 74 anni neomamma che ha dato alla luce due gemelle nel 2019.

Ciò che è importante capire di queste storie è che passano attraverso la terapia ormonale e la FIVET. E inoltre, questa è una rara eccezione, non la norma.

La maggior parte delle donne dopo i 45 anni non possono rimanere incinta senza l’aiuto della FIVET e di altre tecniche PMA. Anche se l’ASRM sostiene che una donna di qualsiasi età può rimanere incinta con l’aiuto della medicina. Basta che abbia un utero sano. Anche se le sue ovaie non funzionano più.

Quali sono i rischi della gravidanza dopo i 35 anni?

Molte donne partoriscono dopo i 35 anni. Tuttavia, più l’età è avanzata, più rischi ci sono, sia per la madre che per il bambino:

  1. Infertilità. Man mano che ci si avvicina alla menopausa, diventa difficoltoso a concepire. A causa della diminuzione del numero e della qualità dei ovuli, è più difficile fecondarle. A sua volta, l’ovulo fecondato ha più difficoltà a impiantarsi nella parete uterina.
  2. Aborto spontaneo. Quando la qualità degli ovuli diminuisce, il rischio di aborto spontaneo e di nati morti aumenta. L’interruzione della gravidanza è possibile anche a causa di condizioni preesistenti, come il diabete o la pressione alta.
  3. Patologie cromosomiche. Il rischio di avere un figlio con la sindrome di Down aumenta drammaticamente nelle donne adulte di età. A 20 anni, la possibilità è di 1 su 1480, e a 40 anni è di 1 su 85!
  4. Nascite multiple. Il che è spesso dovuto a cambiamenti ormonali o all’utilizzo della FIVET. Anche se questo può sembrare una manna, due o trigemelli aumentano immediatamente lo sforzo sul tutto l’organismo.
  5. Diabete gestazionale che si verifica durante la gravidanza. A causa di ciò, il bambino può essere molto grande, il che comporta un trauma alla nascita. Inoltre, la complicazione contribuisce ad aumentare la pressione per la madre e il rischio di parto prematuro per il bambino.
  6. La preeclampsia o pressione alta è comune nelle donne dopo i 40 anni.
  7. Basso peso del bambino. I problemi di salute materni esistenti possono portare al parto prematuro di un bambino con un basso peso alla nascita. Il che comporta ulteriori complicazioni.
  8. Parto cesareo. Più anziana è la donna, più alta è la probabilità del intervento: 20 anni – 26%, 35 anni – 40%, 40 anni – 48%.

Con una costante supervisione medica e attenzione alla salute, tali rischi possono essere ridotti al minimo.

Domande al medico

Anche tenendo conto dei rischi, le donne continuano a partorire dopo i 35 anni. Per esempio, negli Stati Uniti, il numero di donne gestanti in questa fascia d’età arriva al 17%! È quindi consigliabile prendere un appuntamento con il proprio medico per discutere in dettaglio i benefici e i rischi connessi.

Domande da chiedere al medico:

  1. Ci sono condizioni che potrebbero influenzare sulle possibilità di rimanere incinta e portare a termine un bambino?
  2. Cosa potrebbe migliorare la fertilità? Quali cambiamenti nello stile di vita: dieta, sport?
  3. Quali segreti o trattamenti possono aiutare a concepire più velocemente?
  4. Quando si dovrebbe richiedere l’aiuto riproduttivo per una possibile infertilità?
  5. Quali integratori diversi dalle vitamine prenatali possono migliorare la fertilità? Se esistono?
  6. In caso di incapacità di concepire naturalmente, quali metodi e procedure di PMA sono raccomandati? Costi?
  7. Quali tipi di screening prenatale sono disponibili per rilevare anomalie cromosomiche? I rischi dello stesso?
  8. Tipi di trattamenti disponibili quando vengono rilevate delle anomalie?

Inoltre, ci si potrebbe chiedere se altri esami sarebbero utili. Per esempio, esami del sangue per gli ormoni, la funzione tiroidea e la riserva ovarica (numero di ovuli disponibili). Altri test o esami possono aiutare a identificare anomalie o danni agli stessi organi riproduttivi (utero, tube di Falloppio)

Eventualmente, la coppia dovrà rivolgersi ad un genetista per discutere i rischi di avere un bambino con anomalie genetiche.

Altri modi per concepire un bambino

Qualunque sia l’età della donna, è sempre una buona idea consultare un medico e discutere i rischi e le opzioni disponibili.

Tuttavia, l’età non significa che non si possano utilizzare altri metodi per espandere la famiglia:

  1. FIVET con ovuli della donatrice. Il corpo della futura mamma sarà preparato per la gravidanza con l’aiuto della terapia ormonale. Invece della tradizionale estrazione di ovuli e della loro successiva fecondazione e trasferimento embrionale, viene utilizzato un embrione creato da ovuli della donatrice fecondati dal liquido seminale del partner o del donatore.
  2. Maternità surrogata. Per diventare una vera mamma, è possibile utilizzare i servizi della madre surrogata. Questo processo include la selezione di una madre surrogata, la decisione su come ottenere la gravidanza (FIVET con ovuli propri o di una donatrice, liquido seminale del partner o del donatore). E poi seguire le procedure legali per formalizzare il bambino a i futuri genitori.
  3. Crioconservazione di ovuli. Se una donna ha meno di 35 anni e vuole aspettare con i bambini, può crioconservare i suoi ovuli. Se ovuli crioconservati a 30 anni e vengono utilizzati a 40 anni, le possibilità di avere un bambino sano si basano sull’età di crioconservazione, non sull’età attuale.
  4. Adozione di embrioni. Indipendentemente dal fatto che la madre naturale o la madre surrogata passi attraverso il ciclo di FIVET, l’adozione di un embrione già pronto è anche una valida opzione. Poiché, di solito, gli embrioni in più vengono crioconservati. E se non vengono utilizzati dalla coppia nei successivi trattamenti di PMA, possono essere trasferiti a un’altra famiglia.
  5. Adozione di un bambino. C’è un numero enorme di bambini in vari paesi, dai neonati agli adolescenti, che sono in attesa di genitori attraverso il sistema di affidamento. Anche questa può essere considerata una nobile opzione. 

Conseguentemente, ci sono tantissimi opzioni e soluzioni per coloro che desiderano diventare effettivamente genitori, a seconda delle preferenze personali, della salute e delle capacità finanziarie.

Cos’altro c’è di importante?

La regola basilare quando si cerca di concepire è che se non si ottiene una gravidanza entro un anno di sforzi costanti, è consigliabile rivolgersi dal proprio medico. Ma, con l’età, tutto accelera e basta avere solo 6 mesi di tentativi inefficaci di concepire al età più di 35 anni e necessario richiedere aiuto.

Tutti i problemi di salute fisica e mentale sono da discutere obbligatoriamente in consultazione con uno specialista. Prima di concepire, la donna deve essere nella migliore forma possibile. Cioè include il peso ottimale, che si ottiene con una dieta specifica e l’attività fisica. Inoltre deve  rinunciare a tutte le cattive abitudini come la droga, il fumo e l’assunzione di alcol.

Una volta che il desiderato accade, è necessario frequentare regolarmente gli appuntamenti con il medico curante. In modo che qualsiasi problema possa essere rilevato in tempo prima che si sviluppi in problemi più seri per la salute della madre e del nascituro.

Possono essere programmati ulteriori esami, test, ecografie e appuntamenti con il medico. A prima vista, tutto questo può sembrare molto. Tuttavia, i medici fanno del loro meglio per mantenere la madre e il bambino al sicuro.

Gli esperti del Feskov Human Reproduction Group affermano che anche se l’età conta quando si tratta di fertilità, non tutto è semplice. I rischi devono essere presi in considerazione, ma bisogna anche considerare l’unicità di ogni donna e di ogni coppia. L’infertilità e le complicazioni della gravidanza possono verificarsi a qualsiasi età.  

D’altra parte, anche in età avanzata è possibile avere una gravidanza sana e un parto sicuro. E anche se sembra troppo tardi, ci sono sempre vie d’uscita e soluzioni per aiutare la famiglia ad espandersi.

 


Tags:

servizi riproduttivi fertilità infertilità


Raccomandato
Popolare

Related



Tutti i tag

HIV FIVET AIUTO legge Russia maternità surrogata bambino in buona salute salute di bambini donatrice di ovuli Ucraina donatori ucraini donazione di ovuli fecondazione in vitro madre surrogata notizia donatrice di ovociti Europa prezzo di maternità surrogata servizi di maternità surrogata medico specialist in medicina della riproduzione Stati Uniti Biotex Biotexcom falsa maternità surrogata truffa di maternità surrogata Italia uomo single DGP diagnosi di infertilità infertilità Repubblica Ceca Georgia costo di maternità surrogata celebrità gemelli nascita del bambino evento congelazione sociale contraccezione maternità surrogata privata Berlino Kinderwunsch Tage Canada Regno Unito Australia costo del la donatrice di ovuli maternità surrogata VIP Francia conferenza Parigi Israele COVID Belgio Olanda Portogallo Austria Grecia Spagna Irlanda Germania Finlandia Norvegia Scozia agenzia Gran Bretagna rappresentanza Londra Bruxelles trasferimento mitocondriale fertilità maternità surrogata per le persone single garanzia FIVET sesso del bambino donazione di sperma adozione di embrioni clinica per la fertilità incontro surrogato servizi riproduttivi congelamento degli ovuli IUI assicurazione atto di nascita la storia della maternità surrogata Fertility Show a sindrome dell'ovaio policistico

Raccomandato:
Contattaci
Contattaci
subscribe to our newsletter
Contatteremo