Perché maggior parte deiuomini non sono a conoscenza del proprio stato di fertilità?

Allo stesso tempo, è molto più facile per i professionisti medici occuparsi della fertilità maschile che di quella femminile. Una profilassi adeguata è spesso sufficiente. E la metà degli uomini intervistati non si preoccupa nemmeno di tali questioni. Ma quando il problema non è risolvibile, FeskovHumanReproductiveGroupviene in soccorso con il serviziodel donatore del liquidoseminale individuale , che regalerà alla famiglia la gioia tanto attesa!

Informazioniutili sulla fertilità maschile

L’infertilità è un problema pressante per circa il 15% delle coppie che cercano di concepire un bambino. Questo ammonta a circa 50 milioni di famiglie. Tuttavia, un terzo di tutti i problemi sono legati al partner, poco più di un terzo alla donna, e un altro terzo sono problemi misti o cause sconosciute.

Storicamente, l’infertilità è stata considerata più un problema femminile che maschile. Questo è molto probabilmente dovuto al fatto che le donne sono più aperte emotivamente, più consapevoli della loro salute, più disposte a discutere di questi argomenti e a cercare le cause del malessere riproduttivo.

Secondo i medici, l’infertilità per fattore maschile è abbastanza comune. Tuttavia, la metà maschile dell’umanità è poco consapevole del fatto che, con il passare del tempo, il numero e la qualità del liquidoseminale diminuiscono. Così come sui semplici passi per aiutare a combattere tali problemi in futuro. Per esempio, congelare le cellule germinali in giovane età aumenterà considerevolmente le possibilità di successo della FIVET dopo i 40 anni.

Tuttavia, cosa si può dire degli uomini comuni, se, anche gli stessi medici, non sempre lo sottolineano. Solo il 41% dei ginecologi raccomandaai  partner a sottoporsi a esame per determinare la causa dell’infertilità nella coppia. E il 21% consiglia ai uominila visita urologica solo prima di prelevo del campione di liquido seminale.

Tale situazione porta al fatto che solo il 9% dei compagni e/o mariti sono d’accordo che la causa può essere in loro stessi. Tuttavia, un esame tempestivo e competente sia della donna che del suo partner aiuterà a trovare più rapidamente la vera fonte dei problemi riproduttivi e a iniziare il trattamento necessario.

Infertilità maschile – cause e fattori di rischio

Il punto di partenza per identificare la fonte dell’infertilità maschile è un’analisi del liquido seminale. Cosa valutano i medici:

  • Volume totale dell’eiaculato;
  • Concentrazione di spermatozoi;
  • Motilità delle cellule germinali maschili;
  • Vitalità e configurazione degli spermatozoi.

Quando sorgono domande su uno di tali criteri, la causa diventa ovvia. Ma, a volte, è molto più difficile da determinare. Una scarsa qualità del liquido seminale o un numero ridotto di spermatozoi non è sempre la causa dei problemi di fertilità del paziente. Come per l'infertilità femminile, i fattori genetici come le anomalie del cromosoma Y emergono abbastanza spesso.

Altri colpevoli di infertilità negli uomini possono essere:

  1. Testicoli incompleti.
  2. Diabete mellito.
  3. Malattie infettive contratte (clamidia, parotite, gonorrea).
  4. Varicocele è un ingrandimento delle vene nei testicoli.
  5. Alcuni farmaci.
  6. Disfunzioniormonali.
  7. Blocco dei dotti attraverso i quali viaggia il liquido seminale.
  8. Fattori negativi dello stile di vita.

Tuttavia, la maggior parte degli uomini non lo vede affatto come un problema. Secondo un sondaggio su 1.000 uomini, la metà di essi non solo non conosce tali informazioni, ma non si preoccupa affatto della propria salute riproduttiva. Il 77% degli intervistati non ha mai eseguito un'analisi del liquido seminale. Anche se il 42% degli intervistati tra i 25 e i 54 anni hanno ammesso di avere problemi di fertilità.

Tacitazione del problema

Più gli uomini invecchiano, più è probabile che abbiano bisogno di un aiuto riproduttivo. Questo porta alla domanda: perché la gente ne parla così poco se l’infertilità maschile è un problema così dura?

Gli stereotipi di genere, i media, il sostegno familiare e culturale e la pressione sociale sono le ragioni principali per cui c’è poca consapevolezza sociale dell’infertilità maschile. Solo il 47% degli uomini è disposto a parlarne.

Tuttavia, grazie alla globalizzazione e alla rapida diffusione delle informazioni, tale statistica sta migliorando e i rappresentanti maschili si impegnano in un dialogo aperto.

Uno degli aspetti positivi dell’individuazione dell’infertilità di fattore maschile è che è più facile da trattare rispetto all’infertilità di fattore femminile. Tutto ciò è dovuto al fatto che ci sono milioni di cellule germinali nell’eiaculato. E anche se i numeri del paziente sono sfavorevoli, circa 100.000 sono abbastanza normali. Tuttavia, il protocollo FIVET può avere successo se è presente solo una cellula spermatica buona. Anche se non è abbastanza attivo per fecondare l’ovulo, viene semplicemente iniettato manualmente all’interno della gamete femminile. E il concepimento, nella maggior parte dei casi, avviene.

Alcuni medici sostengono che è meglio prendere un liquido seminale scarso invece di un ovulo, perché l’evento abbia successo.

Pianificazione del concepimento

Tutti conoscono il primo, il secondo e il terzo trimestre della gestazione. Ma pochi pensano al trimestre zero – cioè i preparativi e i controlli sanitari prima di un passo così importante. Anche se molti passano più tempo a pianificare una vacanza che una gravidanza. E avere un bambino è un viaggio che dura tutta la vita. E bisogna essere ben preparati per un tale viaggio.

A tal proposito, i mediciporgono i consigli ai uomini che vogliono provare la gioia della paternità:

  • Caricarsi di forze. Un aumento del livello di stress abbassa la produzione di testosterone e riduce il numero di spermatozoi buoni;
  • Smettere di fumare erba, sigarette normali ed elettroniche (la nicotina ha un’influenza negativa sulla qualità del liquido seminale);
  • Una dieta sana che include frutta, verdura e proteine. Una dieta composta da pizza e birra non fa bene alla salute riproduttiva;
  • È consigliabile eseguire un test di frammentazione del DNA piuttosto che un semplice test del liquido seminale;
  • Un’ecografia dello scroto e una visita da un urologo;
  • Controllo del livello ormonale;
  • Sottoporsi a test genetici;
  • Assumere complessi vitaminici e antiossidanti per aiutare a migliorare la qualità e il volume dell’eiaculato;
  • Evitare di svolgere attività nelle industrie pericolose per la salute.

Sulla base di quanto sopra, è chiaro che la consapevolezza della fertilità è importante non solo per il sesso femminile, ma anche per i loro partner. In modo che quando sorgono problemi con il concepimento, non si dia tutta la colpa alle donne, ma si tenga presente che anche loro possono essere coinvolti.

Come sconfiggere il tabù dell’infertilità maschile?

Il modo più semplice ed efficace per combattere i pregiudizi radicati legati all’infertilità maschile è quello di parlarne di più su tale argomento.

Anche se i problemi di infertilità maschile non sono molto meno comuni di quella femminile, l’infertilità femminile riceve molta più attenzione. Questo perché il sesso femminile è più aperto riguardo al suo corpo e alla sua salute. Le donne parlano e discutono di tali argomenti frequentemente e ampiamente. Quindi, tale apertura sta gradualmente facendo luce sui problemi di fertilità maschile, di cui in passato semplicemente non si parlava, a causa di particolari tabù sociali. Questo è particolarmente vero per la copertura mediatica, dove gli stereotipi sono ancora forti.

Cambiare l’approccio all’infertilità maschile inizia con una conversazione!

FeskovHumanReproductiveGroupnon divide l’infertilità in maschile e femminile, ma semplicemente aiuta le persone a diventare famiglie felici. La donazione di materiale genetico non è più considerata qualcosa di soprannaturale quando si vuole avere un figlio. Al centro, anche persone di razze diverse possono trovare una donatricedi ovuli , adatta per garantire che il bambino nato corrisponda il più possibile al fenotipo di qualsiasi nazionalità! 


Tags:

maternità surrogata fertilità donazione di sperma


Raccomandato
Popolare

Related



Tutti i tag

maternità surrogata agenzia clinica per la fertilità Ucraina legge fertilità infertilità salute di bambini donatrice di ovuli donazione di ovuli donatrice di ovociti madre surrogata nascita del bambino maternità surrogata VIP la storia della maternità surrogata Biotex Biotexcom falsa maternità surrogata truffa di maternità surrogata Italia prezzo di maternità surrogata Stati Uniti Europa servizi di maternità surrogata medico specialist in medicina della riproduzione HIV FIVET AIUTO Russia bambino in buona salute donatori ucraini fecondazione in vitro notizia uomo single DGP diagnosi di infertilità Repubblica Ceca Georgia costo di maternità surrogata celebrità gemelli contraccezione evento congelazione sociale Regno Unito maternità surrogata privata Israele Berlino Kinderwunsch Tage Francia conferenza Parigi Canada costo del la donatrice di ovuli Australia COVID Belgio Olanda Portogallo Austria Grecia Spagna Irlanda Germania Finlandia Norvegia Scozia Gran Bretagna rappresentanza Londra Bruxelles trasferimento mitocondriale maternità surrogata per le persone single garanzia FIVET sesso del bambino donazione di sperma adozione di embrioni incontro surrogato servizi riproduttivi congelamento degli ovuli IUI assicurazione atto di nascita Fertility Show a sindrome dell'ovaio policistico Lupus trasferimento degli embrioni sulla fibrosi ICSI PICSI IMSI Guerra criobanca guerra Ucrania
Contattaci
Contattaci
subscribe to our newsletter
Contatteremo