Quando è iniziata la maternità surrogata?

Per capire meglio il processo su  come funziona la maternità surrogata , la conoscenza della storia è fondamentale.  Feskov Human Reproduction Group ha preparato fatti e informazioni utilissimi sull’inizio, la formazione e lo sviluppo di tale metodo di tecnologia riproduttiva assistita.

La storia della maternità surrogata, da quanto tempo esiste

Possiamo dire che l’idea stessa ha le radici antiche, e la sua esecuzione moderna con la considerazione delle norme morali ed etiche, gli ultimi 30-40 anni:

  1. Il libro della Genesi. Il caso di Abramo e Sara. La coppia sposata voleva un figlio ma non riusciva a concepire. Sara chiese allora alla sua serva di nome Agar di far nascere un bambino per Abramo. Che, dopo la nascita, è stato dichiarato appartenente alla coppia.
  2. Nel 1884 - l’inseminazione artificiale è stata eseguita sulla donna, in un modo eticamente discutibile.
  3. Nel 1975 — Per la prima volta, è stato effettuato con successo un trasferimento embrionale nel processo di fecondazione in vitro nel rispetto degli standard etici.
  4. Nel 1976  - l’esperto legale Noel Keene ha redatto e stipulato il primo contratto legale riguardante il tipo di procedura tradizionale secondo il quale la madre surrogata non riceveva alcun compenso monetario per i suoi servizi. Era un ardente sostenitore di questo tipo di metodo riproduttivo. Il centro di infertilità che ha fondato negli Stati Uniti ha aiutato più di 600 bambini a vedere il mondo.
  5. Nel 1978  — grazie alle attività di ricerca di Robert Edwards e Patrick Steptoe, nasce Louise Brown. La prima bambina concepita attraverso la fecondazione in vitro.
  6. Nel 1980 —  e stato stipulato il primo accordo di maternità surrogata risarcibile tra la madre surrogata e i futuri genitori. Elizabeth Kane ha richiesto l’importo pari a $ 10.000 per i servizi prestati.
  7. 1984-1986 — il caso di Baby M. quando la coppia Stern ha assunto Mary Beth Whitehead come madre surrogata tradizionale con la ricompensa di 10.000 dollari. Che, dopo aver partorito, la stessa ha rifiutato di rinunciare al bambino. Ha lottato per anni da poter ottenere la custodia del bambino.
  8. Nel 1985 — il primo caso di successo del processo di tipo gestazionale. Che è stato un punto di svolta nella storia del processo.
  9. Nel 1990 — caso Johnson contro Calvert negli Stati Uniti. Quando la madre surrogata ha rifiutato di rinunciare al  bambino. Il tribunale, secondo contratto firmato, ha appoggiato pienamente i futuri genitori e ha ordinato la restituzione del bambino

Così, un tale concetto è sempre esistito. Tuttavia, a causa del tabù sociale sull’infertilità, i figli illegittimi e simili, non se ne è parlato molto fino a poco tempo fa.

L’era della maternità surrogata tradizionale

Come testimonia la storia di Abramo e Sara, questo metodo di genitorialità è stato praticato per migliaia di anni. Ma, a causa del fatto che la moderna tecnologia di riproduzione assistita non è stata utilizzata fino al 1980, tutti i casi di maternità sostitutiva erano tradizionali fino a quel momento.

In questo caso, la donna che porta in grembo il bambino per i futuri genitori  è anche la sua madre biologica, cioè reale. Lei dà il suo ovulo per la fecondazione. Poiché il concepimento è avvenuto in modo naturale, l’argomento è stato messo a tacere e trasformato in un tabù.  L’inseminazione intrauterina con il liquido seminale del padre stabilito, avvenuta nel anno 1884, ha aperto la strada alle gravidanze surrogate tradizionali.

Il famoso Noel Keane fu il mediatore per il primo contratto legale tradizionale. Il Centro per l’infertilità da lui fondato ha eseguito centinaia di gravidanze all’anno e ha partecipato a diversi casi chiave nella storia della maternità surrogata nel territorio degli Stati Uniti.

Ma, fino a quando la FIVET come la conosciamo è diventata più comune negli anni ’80, tutti i casi di maternità surrogata erano tradizionali. Che, a causa di difficoltà legali o emotive, non sempre hanno avuto successo.

Per esempio, Elizabeth Kane, nonostante abbia dato il bambino a i veri genitori, non era preparata alle emozioni che ha provato dopo la nascita del bambino. Si è pentita della sua decisione e ha persino scritto un libro sulle sue esperienze “Birth Mother”.

Sei anni dopo, ebbe luogo l’incidente più discusso nello sviluppo della maternità surrogata – il caso Baby M. Marito e moglie Stern offrirono a Mary Beth Whitehead 10.000 dollari perché fosse la loro madre surrogata tradizionale. I suoi ovuli sono stati utilizzati per l’inseminazione artificiale, rendendo la donna la madre biologica del nascituro. Quando arrivò il momento di terminare i suoi diritti di genitore dopo la nascita del bambino, Whitehead rifiutò tutti gli accordi precedenti e prese la custodia di Melissa Stern. Iniziò così una battaglia per la custodia per due lunghissimi anni. Alla fine, la Corte Suprema ha stabilito che l’accordo di maternità surrogata era illegale e ha ripristinato i diritti parentali di Whitehead. Così, il padre Bill Stern divenne il tutore legale, e la madre surrogata fu autorizzata a vedere il suo bambino.

Presente situazione non convenzionale ha portato in primo piano i problemi legali ed emotivi associati al tipo di processo tradizionale, rivelando i rischi connessi. Ha stimolato la creazione di leggi più severe sulla maternità surrogata, alcune delle quali sono ancora in vigore oggi. Infine, ha segnato il passaggio alla maternità surrogata gestazionale, che è considerata da tutti i parametri come il tipo di processo preferito.

Nuove norme gestazionali

Il primo caso di successo di una procedura gestazionale ebbe luogo nel 1985, un anno prima che fosse completato lo scandaloso caso di Baby M, quando le tube di Falloppio della presunta madre furono danneggiate a causa di una malattia infantile. Questo ha creato un precedente per una nuova norma: un tipo di servizio gestazionale, senza l’uso di ovuli di madre surrogata.

L’eliminazione del legame biologico tra la madre surrogata e il feto che viene portato avanti ha reso meno probabile che una donna cambi idea dopo la nascita del bambino.

Con l’evoluzione della tecnologia FIVET, la maternità surrogata è diventata più accessibile ai futuri genitori. Alcune giurisdizioni hanno anche vietato il tipo di servizio tradizionale per evitare complicazioni, come nel caso di Baby M.

Allo stesso tempo, i legislatori e gli avvocati hanno iniziato a cercare modi per i futuri genitori di proteggere i loro diritti parentali attraverso le ordinanze parentali. E anche per fornire loro una protezione legale attraverso contratti surrogati applicabili.

A seguito delle richieste, sono apparse sul mercato agenzie speciali e specialisti di maternità surrogata, centri di fertilità e cliniche riproduttive. Oltre ai servizi medici e di mediazione nel campo della maternità surrogata, offrono un servizio di intermediazione. Per facilitare una migliore comprensione dei futuri genitori e delle potenziali madri surrogate sugli aspetti finanziari, legali, emotivi e medici di ogni passo del percorso. Così come per renderlo più comodo, semplice e comprensibile.

Probabilmente più di un milione di bambini sono nati grazie ai servizi delle madri surrogate gestazionali. Da allora questo tipo di maternità surrogata è diventato una pratica comune.

Ovviamente, il tipo di processo moderno è andato molto lontano da quello che era prima della fine del XX secolo. Grazie alla simbiosi di innovazioni in rapido sviluppo in medicina e tipi di tecnologia di riproduzione assistita più accessibili alla maggior parte delle persone, il numero di questi bambini crescerà. È ragionevole presumere che la sua storia sia solo in una fase iniziale. E, tenendo conto dell’emergere di nuove note introduttive nel processo, in futuro verranno aggiunte moltissime nuove pagine.

E al Feskov Human Reproduction Group, le coppie di tutto il mondo possono diventare genitori felici con programmi riproduttivi garantiti di maternità surrogata convenzionale, sevizidi maternità surrogata e donatrice di ovuli, FIVET.


Tags:

la storia della maternità surrogata servizi riproduttivi


Raccomandato
Popolare

Related



Tutti i tag

maternità surrogata agenzia clinica per la fertilità Ucraina legge fertilità infertilità salute di bambini donatrice di ovuli donazione di ovuli donatrice di ovociti madre surrogata nascita del bambino maternità surrogata VIP la storia della maternità surrogata Biotex Biotexcom falsa maternità surrogata truffa di maternità surrogata Italia prezzo di maternità surrogata Stati Uniti Europa servizi di maternità surrogata medico specialist in medicina della riproduzione HIV FIVET AIUTO Russia bambino in buona salute donatori ucraini fecondazione in vitro notizia uomo single DGP diagnosi di infertilità Repubblica Ceca Georgia costo di maternità surrogata celebrità gemelli contraccezione evento congelazione sociale Regno Unito maternità surrogata privata Israele Berlino Kinderwunsch Tage Francia conferenza Parigi Canada costo del la donatrice di ovuli Australia COVID Belgio Olanda Portogallo Austria Grecia Spagna Irlanda Germania Finlandia Norvegia Scozia Gran Bretagna rappresentanza Londra Bruxelles trasferimento mitocondriale maternità surrogata per le persone single garanzia FIVET sesso del bambino donazione di sperma adozione di embrioni incontro surrogato servizi riproduttivi congelamento degli ovuli IUI assicurazione atto di nascita Fertility Show a sindrome dell'ovaio policistico Lupus trasferimento degli embrioni sulla fibrosi ICSI PICSI IMSI Guerra criobanca

Raccomandato:
Contattaci
Contattaci
subscribe to our newsletter
Contatteremo